domenica 30 ottobre 2011

Post Inter-Juve, vertice in casa nerazzurra per affrontare la crisi

MORATTI: “Benvenuti a tutti, vi ho convocati qua in sede per discutere sui provvedimenti da prendere in seguito all’ennesima bastonata presa in campionato, per giunta ad opera della Juventus contro la quale non riusciamo più a vincere dal 1948. Qualcuno ha qualcosa di sensato da dire?”
PAOLILLO: “Squaksgnaksquakscialve prescidente”
BRANCA: “Se cerca qualcosa di sensato presidente non conti su di me eh”
TRONCHETTI: “Io mi chiamo fuori”
RANIERI: “Io invece Claudio”
MORATTI: “Io Massimo. Dicevo, come la risolviamo la situazione?”
TRONCHETTI: “Beh, io potrei chiamare in Telecom e vedere se riusciamo ad organizzare qualcosa con Guido… è l’unica cosa di intelligente che mi viene in mente, perché onestamente la squadra mi sembra sia alla frutta”
BRANCA: “Io direi che abbiamo superato pure i rutti”
RANIERI: “Va beh, pazienza”
BRANCA: “No quello gioca con la Juve, non possiamo acquistarlo”
MORATTI: “Mmmmh Marco, direi di darci un taglio con le intercettazioni che ormai non le prende più per buone neppure Guariniello. Tu Paolillo, hai qualcosa da aggiungere?”
PAOLILLO: “Squaksgnacksciecondo gnme dobbiamo cognmprare Mesci Ronnaldo e Battistutta squacksgnacke gnpurgne Rizzoli gnà che sci sciamo”
TRONCHETTI: “Io non ho capito una mazza, scusate”
MORATTI: “Va bè, non è che sia sta gran novità eh”
BRANCA: “Scusate, io ho un’idea brillante: chiamiamo la gazzetta dello sport, ci lamentiamo perché Rizzoli non ci ha dato una rimessa laterale che poteva cambiare la partita, la buttiamo in caciara come al solito, quattro piagnistei e nessuno pensa più alla sconfitta. E domenica prossima, Panolada! Che ne dite?”
RANIERI: “Dev’esserti andato definitivamente in pappa il cervello”
MORATTI: “E invece Marco non ha tutti i torti. Se l’arbitro ci avesse accordato la rimessa laterale Obi l’avrebbe data a Maicon, Maicon a Cambiasso, Cambiasso a Nagatomo, dribbling ubriacante sulla destra, cross al centro, Buffon esce male arriva Pazzini di testa…. GOOOOOOOLLLLLL!!!!! 2-1 per l’Inter!! SI GONFIA LA RETE!!!! GOOOOOOOLLLLLLLLLLL!!!!!!!!!!! IL PAZZO IN GOOOOOLLLLL!!!!”
PAOLILLO: “squaaaaaacckkkkkk!!!!!!!”
TRONCHETTI: “Chiamate la Neuro, svelti”
RANIERI: “Si calmi presidente, la pressione le è salita a 220 e le esce fumo dalla testa!”
TRONCHETTI: “Quella è la sigaretta che ha nell’orecchio, idiota”
RANIERI: “E la tiene accesa?”
TRONCHETTI: “Sì, ogni tanto la prende, tira una boccata e poi la rimette lì”
RANIERI: “Ora si spiegano tante cose…”
MORATTI: “Scusate scusate, mi sono fatto trasportare dall’emozione. Dicevo, avete in mente qualcosa di intelligente per affrontare la crisi?”
PAOLILLO: “Squaksgnacksciecondo gnme dobbiamo cognmprare Mesci Ronnaldo e Battistutta squacksgnacke gnpurgne Rizzoli gnà che sci sciamo”
BRANCA: “Cazzo è più comprensibile il telegiornale di Al Jazeera che un discorso di Paolillo, almeno lì ogni tanto ci sono le figure”
TRONCHETTI: “Io ho cominciato a risparmiare i soldi sulle telefonate, sto addestrando una squadriglia di piccioni”
RANIERI: “Ciò spiega anche il motivo per cui il Meazza ultimamente è pieno di mer…”
MORATTI: “Marco, io intendevo la crisi dell’Inter, non quella economica”
TRONCHETTI: “Ah quella, io il consiglio ve l’ho dato, se non mi volete dare retta fate voi… l’ultima volta mi pare che abbia funzionato la cosa”
MORATTI: “No no, stavolta niente intercettazioni e niente tavolini, dimostriamo a tutti che possiamo vincere anche senza passare per i tribunali: da domani Branca ti rivoglio attivo sul mercato come ai bei tempi, ok?”
PAOLILLO: “squaksgnackgnuffgnom mi sciembra la scioluscione migliore, gnon è che i bei squaaaakkgntempi di Branca sciano proprio indignmenticabili eh”
BRANCA: “Silenzio te topo Gigio e togli il limone dalla bocca quando parli. Agli ordini presidente, da domani mi metto subito al lavoro: ho già visto parecchi filmati su youtube e credo di aver già individuato gli eredi di Helveg, Van der Meyde, Brechet e Farinos!”
RANIERI: “Io tenderei a dimettermi, se non vi dispiace”
TRONCHETTI: “Mancano Di Caprio e la Winslet e siamo al completo…”