lunedì 25 febbraio 2008

La Verità Sulla Designazione Di Dondarini

COLLINA: Pronto?
DONDARINI: Buonasera boss, sono Paolo Dondarini.
COLLINA: Ah Dondari’, ma non te l’avevano tolto il telefonino?
DONDARINI: Sì, infatti questo è nuovo, è a prova di intercettazione. Me lo ha regalato Gussoni, dice che così potrò continuare a fare danni senza farlo sapere al mondo intero.
COLLINA: Ecco, perciò sabato sera datti da fare. Arbitri Reggina-Juventus.
DONDARINI: Ho una gran voglia di murare vivo Moggi, lo confesso.
COLLINA: Datti una calmata, Moggi non è più un dirigente della Juventus.
DONDARINI: Ah no? E da quando?
COLLINA: Ma come? Calciopoli, Guido Rossi, la serie B della Juve, Le sim svizzere…
DONDARINI: Io di svizzero ho lo swatch.
COLLINA: Paolo, te lo dico francamente, mi sembri un po’ confuso in quest’ultimo periodo. E quindi, nelle condizioni migliori per arbitrare la prossima gara della Juventus.
DONDARINI: Quando si gioca?
COLLINA: Cosa?
DONDARINI: La partita.
COLLINA: Quale?
DONDARINI: Quella della Juve.
COLLINA: Ah, si gioca sabato sera a Reggio Calabria.
DONDARINI: Ma come, proprio di sabato sera? Non si potrebbe giocarla di lunedì che i locali sono tutti chiusi?
COLLINA: Paolo, così è deciso, l’udienza è tolta.
DONDARINI: Ecco, ci manca solo la Dalla Chiesa che mi accompagna fuori. Ma proprio me devi mandarci?
COLLINA: E’ il tuo turno. Bergonzi, Farina, Saccani, Rocchi e Gava hanno già dato mentre Tagliavento, Gervasoni, Girardi e lo stesso Farina hanno replicato altrove. Ci sarebbe rimasto Cesari, ma con tutte le lampade che si fa non riesco più a farlo passare come un arbitro Italiano.
DONDARINI: E Casarin?
COLLINA: Arbitra i video di Ciccio Valenti.
DONDARINI: Uff… a che ora inizia?
COLLINA: Cosa?
DONDARINI: La partita.
COLLINA: Quale?
DONDARINI: Quella della Juve.
COLLINA: Ah, si gioca sabato sera a Reggio Calabria alle ore 20,30.
DONDARINI: E vabbè va, d’altra parte il boss sei tu… quali sono le direttive della gara?
COLLINA: Se ci riesci devi vedere anche quello che non c’è.
DONDARINI: Questa l’ho già sentita.
COLLINA: Credi di poterlo farei?
DONDARINI: In genere mi riesce meglio non vedere quello che c’è, e non ho neppure bisogno di farlo apposta, è una dote naturale.
COLLINA: Vabbè, vedi tu come comportarti, in ogni caso ricorda che se per caso ti scappa di dare un rigore dubbio alla Juve rischiamo di far riaprire un altro processo sportivo.
DONDARINI: Ho capito, per evitare malintesi non gli darò neppure quelli solari.
COLLINA: E occhio in area bianconera, se neghi un rigore agli avversari rischi che Borrelli venga a chiuderti a chiave negli spogliatoi a fine partita.
DONDARINI: Ho capito, per evitare malintesi basterà che i calabresi inciampino per dare rigore.
COLLINA: Ci siamo capiti allora… e mi raccomando, cerca di essere imparziale…

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ahahahah, meno male che il calcio è cambiato. Grande Cristiano, complimenti per il blog!!!!

Albe (quello del forum, quello sempre serio...)

Cristiano76 ha detto...

Ciao Albe, felice di vedere che sei passato a trovarmi... :-))

Il calcio è cambiato? E non lo vedi? E' cambiato eccome, l'unica cosa che non cambia sei te che rimani sempre troppo serio...