venerdì 1 febbraio 2008

Intervista A Cobolli Gigli

Alla vigilia della gara di Coppa Italia con l'Empoli, il presidente bianconero si confessa parlando di Juve, del mercato e del futuro...


D: Presidente Cobolli, i tifosi bianconeri sono impazienti di tornare a vincere. Cosa risponde loro?

R: Che li capisco, lo sono pure io. Abbiamo fatto un progetto che va proprio in questo senso, seguendo l’esempio di Lotito: nel giro di 18 anni noi saremo tornati competitivi e la Lazio avrà estinto i suoi debiti.

D: 18 anni? Non le sembra un lasso di tempo eccessivo?

R: Ci vuole pazienza. Abbiamo puntato molto sui giovani, quando avranno 26-27 anni e saranno diventati campioni potremo cederli al miglior offerente e ricavarne denaro da reinvestire sul mercato alla ricerca degli eredi di Tiago e Almiron, che nel frattempo saranno diventati vecchi e necessiteranno di sostituti all’altezza.

D: E in tempi brevi? Cosa si sente di promettere?

R: Puntiamo decisi a qualificarci per la prossima edizione della Champions League. La finale del 2009 si giocherà a Roma, sarebbe un’emozione incredibile guardarla sapendo che una delle 2 finaliste per arrivare lì ha dovuto prima eliminare noi.

D: Veramente i tifosi vorrebbero che fosse la Juve una delle due finaliste…

R: Lo vorrei anch’io, ma ripeto, ci vuole pazienza. Intanto il nostro obbiettivo per l’anno prossimo sarà di raggiungere un’altra prestigiosa finale, quella di Coppa Italia.

D: Veramente quella potreste raggiungerla già quest’anno…

R: Se passiamo il turno con l’Empoli troveremo l’Inter sulla nostra strada, sarebbe un onore essere eliminati da loro.

D: Nessuna possibilità di batterli?

R: Non è detto, dipende tutto dai tempi di recupero di Andrade.

D: A proposito di Andrade, molti giudicano fallimentare il mercato estivo.

R: A me non sembra. Il Brasiliano ad esempio è stato molto sfortunato.

D: Quale Brasiliano, Presidente?R: Andrade.D: Guardi che Andrade è Portoghese…

R: Dice davvero? Eppure quando giocava nella Roma era Brasiliano… per caso ha Oriali come procuratore?

D: Quello era un altro Andrade Presidente… se fosse lo stesso oggi avrebbe più o meno 50 anni!

R: Beh, comunque è più o meno l’età che davo al nostro Andrade, viste le condizioni fisiche.

D: Comunque, prima ha nominato Tiago e Almiron, anche loro finora hanno deluso.

R: Almiron ha disputato un trofeo TIM ad altissimi livelli, se adesso sta rifiatando un po’ mi pare logico e comprensibile. Tiago invece sto aspettando che esploda visto che in molti lo ritengono una mina vagante.

D: Parliamo di mercato invernale, Presidente. Sissoko, Van der Vaart, Amauri, Ujfalusi… chi vestirà la maglia bianconera a gennaio?

R: Sissoki? Non conosco questi giocatori, noi puntiamo ad acquistare campioni. Ne prometto 3, uno per ruolo: Mellberg, Ekdal e Fangouià.

D: Fanguoià? E chi sarebbe?

R: Un nigeriano con passaporto tunisino ingaggiato da Moratti in un campo di aspiranti kamikaze. Lo avremo in prestito gratuito, sarà il fiore all’occhiello del nostro mercato: l’ho sempre sostenuto che se fossimo diventati simpatici avremmo goduto del favore delle grandi.

D: I tifosi si aspettano ben altro.

R: Anche a me piacerebbe vedere Maradona e Van Basten con la maglia della Juve, li ho fatti pure contattare da Alessio (Secco, ndr) ma hanno risposto entrambi che siamo arrivati un tantino tardi: sospettiamo ci sia il Real o il Manchester di mezzo.

D: E a giugno?

R: Abbiamo un colpo in canna che nessuno si aspetta, però lo stiamo tenendo segreto per evitare azioni di disturbo da parte delle rivali.

D: E chi sarebbe?

R: Giovinco.

D: : Alla faccia della segretezza… comunque guardi che Giovinco è già vostro.

R: Non proprio, abbiamo lasciato il diritto di riscatto all’Empoli ma ci siamo riservati un’opzione di contro-riscatto.

D: Chee?? Ci spieghi meglio, la prego.

R: Allora: la valutazione iniziale di Giovinco era di 2,5 milioni di euro. Dopo il buon campionato d’esordio il suo valore dovrebbe raggiungere i 10 milioni, che l’Empoli offrirà per riscattarlo definitivamente. Quindi lo gireranno a noi, in cambio di una plusvalenza: a quel punto la Juve potrà riacquistarlo alla stessa identica cifra aggiungendo in più solamente i cartellini di Marchisio, Volpato e Almiron.

D: Quindi è Giovinco l’uomo nuovo della prossima stagione?

R: Sì, della Roma.

D: Della Roma??

R: Non mi ha lasciato finire. Una volta riacquistato Giovinco lo gireremo in prestito alla Roma, a cui lasceremo il diritto di riscatto riservandoci però un’opzione di contro-riscatto. A fine stagione la sua valutazione sarà presumibilmente raddoppiata e la Roma offrirà 20 milioni di euro per riscattarlo definitivamente. Quindi lo gireranno a noi, in cambio di una plusvalenza: a quel punto la Juve potrà riacquistarlo alla stessa identica cifra aggiungendo in più solamente i cartellini di Criscito, Nocerino e Lanzafame.

D: Insomma, quando vedremo Giovinco con la maglia della Juve?

R: Glie l’ho detto all’inizio dell’intervista: tra 18 anni, quando saremo finalmente tornati competitivi. E allora saranno guai per tutti…

0 commenti: