venerdì 1 febbraio 2008

Stagione 2007-08: In Ritiro Con La Juve!!!

ORE 7.00: Tutti in piedi al suono del clacson della nuova 500 di Lapo.
ORE 7.05: Scendendo dal letto Zanetti si infortuna al quinto metatarso nel tentativo di infilarsi le pantofole.
ORE 7.15: Trezeguet manda a quel paese il cameriere perchè si è dimenticato di servire a tavola la marmellata di fichi preparata da sua madre. Con le mani gli indica di andare subito a comprarne 15 barattoli.
ORE 8.05: Criscito dichiara alla stampa "Giocavo in Liguria l’anno scorso, Juve o Genoa per me è uguale".
ORE 8.45: Uscita dall’albergo per recarsi al campo di allenamento. Novembre viene nominato portavoce ufficiale della squadra.
ORE 9.10: Alena telefona a Buffon per chiedergli di sposarla.
ORE 9.26: Zebina si appoggia ad un albero per vomitare le sette capiroske della notte precedente.
ORE 9.58: Tutto è pronto per iniziare la sessione di allenamento delle 10. Criscito si avvicina ai giornalisti presenti e dichiara loro: “Sono Napoletano, Juve o Napoli per me è uguale”.
ORE 10.30: Raggiungendo lo stadio Cobolli Gigli dichiara fiducioso: “Siamo da scudetto”.
ORE 11.25: Durante l’allenamento Trezeguet alza le braccia e rivolgendosi a Ranieri gli promette di segnare 15 reti nella prossima stagione.
ORE 12.05: Termina la sessione di allenamento della mattina. La partitella contro la squadra pulcini del Pinzolo si è conclusa 54 a 1. L’unica rete locale è stata siglata dal bomber di 7 anni De Julis sfuggito alla marcatura di Boumsong.
ORE 12.14: Zanetti accusa uno strappo all’inguine scivolando sulla saponetta di Birindelli sotto la doccia.
ORE 12:30: Ritorno all’albergo. Cobolli è su di giri e dichiara ai microfoni dei quotidiani: “Puntiamo ad un posto in Champions”
ORE 12.32: Zebina passa in farmacia ad acquistare una confezione di Maalox.
ORE 12.38: Alena telefona a Buffon per confermare la data di nozze.
ORE 12.41: Nella hall dell’hotel Criscito confida al cameriere: “Hanno gli stessi colori sociali, Juve o Siena per me è uguale”.
ORE 13.00: Tutti a pranzo. Zebina si fa servire un piatto di riso scondito e un boccale di vodka russa.
ORE 13.12: Con le mani Trezeguet annuncia ai compagni che tra 15 minuti andrà in bagno.
ORE 13.27: Trezeguet va in bagno, seguito da Zebina che si tiene una mano sopra lo stomaco.
ORE 14.00: Tiago, Almiron, Marchisio, Nocerino, Zanetti e Giannichedda si giocano a poker le maglie da titolari.
ORE 14.03: Piccolo e Belardi si giocano a canasta i biglietti per la tribuna Vip della prima gara di campionato.
ORE 14.06: Moggi telefona a Secco per gli auguri di buon onomastico, la telefonata viene intercettata da Tronchetti che telefona a Mancini che telefona a Moratti che telefona a Rossi che telefona a Borrelli che telefona a Beatrice che telefona a Narducci che raccoglie la chiamata registrandola agli atti come “prova nr 1619”.
ORE 14.12: Zanetti si rompe il piede sinistro tagliandosi le unghie.
ORE 14.37: Cobolli chiama la redazione di Tuttosport dichiarandosi certo di un ingresso della Juve tra le prime 5 classificate in campionato.
ORE 14.52: Alena telefona a Buffon per confermare la data della luna di miele.
ORE 14.59: Salihamidzic, Grygera e Andrade discutono di economia in lappone.
ORE 15.31: Criscito rivela a Van Strattan “Rimarrei nella stessa città, Juve o Torino per me è uguale”.
ORE 16.00: Seduta di allenamento pomeridiana. Secco rimprovera ufficialmente Nocerino perché si è tatuato al braccio sinistro il numero di telefono di Corvino.
ORE 16.02: Ranieri spiega a Le Grottaglie i vantaggi di un suo trasferimento all’Atalanta.
ORE 16.18: Trezeguet alza le mani al cielo e indica ai tifosi che 15 di loro devono lasciare lo stadio.
ORE 17.02: Il procuratore di Camoranesi si lamenta con Ranieri perché il suo assistito non deve umiliarsi a disputare una amichevole contro il Roccacannuccia.
ORE 17.52: Zebina viene punito da Ranieri perché nella borraccia del giocatore ha trovato gin invece dell’acqua.
ORE 18.31: Termina la seduta di allenamento. Cobolli galvanizzato dichiara ad una emittente locale: “Possiamo entrare in Champions”.
ORE 18.42: Alena telefona a Buffon per chiedergli un parere sulla scelta delle bomboniere.
ORE 18.44: Zanetti si sloga la mascella mangiando un gelato.
ORE 18.57: Intervistato da un cronista del “Corriere di Pinzolo” Almiron si mette a piangere per l’emozione.
ORE 19.33: Del Piero ruba dal frigo dell’albergo un paio di bottiglie di Uliveto.
ORE 20.00: Tutti a cena. Prima di sedersi a tavola Camoranesi canta l’Inno Nazionale Italiano e Cobolli sviene per l’emozione. Al risveglio si lancia in un canto estasiato: “Vinceremo, vinceremo, vinceremo il tricolor…”.
ORE 21.00: Ranieri concede a tutti qualche ora di libera uscita. Marchisio, Molinaro e Van Strattan ne approfittano per fare un salto al Luna Park difronte mere Zebina chiede un permesso per andare a far visita ad un suo vecchio zio malato di dissenteria da oltre 11 anni che vive a Riccione.
ORE 21.15: Criscito spiega a Blanc: “Nel ’56 giocavano nello stesso campionato, Juve o Barletta per me è uguale”.
ORE 22.38: Trezeguet rientra dalla passeggiata e con le mani indica ad un passante che tra 15 minuti andrà a dormire.
ORE 23.35: Tutti a letto. Nedved spegne il cellulare per evitare le solite telefonate erotiche di Mancini alle 4 di notte.
ORE 23.59: Rientra anche Zalajeta, che si era attardato con Blanc per definire i dettagli del suo trasferimento al Sansepolcro.
ORE 1.27: Alena telefona a Buffon per ricordargli l’appuntamento col prete.
ORE 3.01: Agitandosi nel sonno Zanetti si procura un torcicollo.
ORE 5.11: Si rivede anche Zebina, che si giustifica con il portiere dell’albergo dicendo di essere stato costretto all’autostop dai Carabinieri che gli hanno sequestrato il veicolo all’altezza di Bologna Nord.

0 commenti: